Sanremo 2017... che noia, ma voi eh!!!

Se non volete Sanremo, non guardatelo!

 

Tutti gli anni la stessa storia, boicottare Sanremo!

 

Se non vi piace, ci sono tanti altri programmi da guardare, ma chiedere di togliere una manifestazione con una lunga tradizione popolare, mi sembra alquanto sciocco o addirittura cretino.

Poi c'è sempre la polemica sui compensi. Prima su Fazio & Litizzetto, adesso su Conti.

E sono sempre troppi soldi! Potrebbero essere destinati ad altri! È una vergogna! Insomma i conduttori di Sanremo dovrebbero lavorare gratis. Perché voi che vi lamentate, lavorate gratis?

Si dovrebbe capire che, è tutto in proporzione, cioè. Le aziende che vedete nella foto sopra, alle spalle di Carlo Conti, per reclamizzare i loro prodotti, pagano fior fiore di quattrini perché alla conduzione c'è un professionista, ci fosse un "coglione" non ci butterebbero tanti soldi ed il motivo è semplice, non garantirebbe un ritorno di audience. Quanti guarderebbero un programma condotto da uno sconosciuto che prende in tutto 5..000 € e fa casini invece di fare un ottimo programma?

Io non difendo Sanremo, è dal 1972 che non lo guardo più, ma con sti discorsi basta.

Se la professionalità, l'autorevolezza di un conduttore bravo e capace, porta soldi in termini di sponsor, poi quel presentatore và pagato in proporzione a quello che ottiene. Funziona cosi dappertutto, anche nelle piccole azienda di provincia, chi è più bravo guadagna di più. Punto.

 

Poi volete togliere Sanremo? Va bene, si può vedere di farlo, però ad una condizione.

Ci andate voi a dirlo ai Sanremesi che il festival non si fa più.

Perché nel mondo non ci siete solo voi, ci stanno anche gli altri.

A qualche Sanremese con qualche problemino economico, i giorni del festival possono essere un'occasione di guadagno.

Essendoci più gente in giro per la città, sicuramente gli hotel, gli alberghi, le pensioni, i ristoranti, le trattorie, le pizzerie, i tabacchini, le cartolerie, i negozi in genere, i tassisti, i venditori ambulanti (italiani), i mercati, avranno un occasione maggiore di incassare qualche soldino in più. Poi ci sarà bisogno di qualche cameriere in più, un poco di personale in più per i servizi ai piani per le pulizie degli alberghi, lavaggio strade, operatori ecologici in maggior numero, insomma ai sanremesi questi giorni, possono dare un respiro di sollievo per arrotondare uno stipendio misero come di solito succede.

E allora perché dovremmo toglierli anche questa occasione? Chi siete voi per decidere quello che si può o non si può fare?

Nei giorni del festival, se non vi piace seguirlo fate altro, andate al cinema, leggete un libro, fate l'amore se avete un partner, sennò trovatevelo altrimenti, vi potete sempre masturbare.

0 Commenti

Per questo, #ioVotoNO

0 Commenti

Elezioni USA

A me non piacciono nessuno dei due.

Alla Clinton e a Trump preferivo Sanders.

Però Trump ha vinto e vedremo quello che farà. Ma a tutti quelli che criticano gli Americani per aver dato la presidenza degli Stati Uniti ad un miliardario, ignorante, sessista, inadatto, - tutte cose vere? Non lo so, non vivo negli states e non conosco i personaggi, quindi non mi pronuncio -
Cmq a differenza di tutti quelli che sanno sempre tutto, vorrei ricordarvi che noi abbiamo avuto Berlusconi per 20 anni e adesso abbiamo Renzi (a proposito di gente adatta).

Prima di giudicare gli altri, io guarderei bene a casa mia.

 

P. S. Madonna non tira più come una volta

0 Commenti

#ioVotoNO

Ho deciso, al referendum del 4 Dicembre, quello sulla Riforma della Costituzione voterò "No".

È vero, si può dire che ero già convinto, ma adesso lo sono ancora di più.

I motivi sono diversi. La riforma, chiesta e voluta dalla Banca di Affari JP Morgan mi rende alquanto dubbioso. Che questa riforma la faccia un "parlamento incostituzionale" non mi piace. E che lo chieda un Premier non eletto da nessuno e appoggiato dai cosiddetti "poteri forti", mi piace ancora di meno. In Italia, le leggi le fa il parlamento, con questa riforma, di fatto passano al governo e questo è inaccettabile

Poi c'è la questione utilizzo. A chi giova questa riforma? Ma davvero pensate che a noi cittadini comuni ci cambi la vita? Qualcuno di voi, si è mai svegliato la mattina, chiedendosi: ma perché non riformano il senato? Se riformassero la Costituzione, da domani guadagno di più in busta paga, (se lavoro) altrimenti mi si aprono centinaia di offerte (se sono disoccupato).

Poi ci sono gli esodati, che non lo saranno più. Poi ci saranno i pensionati che si godranno la loro meritata pensione. La scuola funzionerà come negli altri paesi d'Europa. La sanità sarà il nostro fiore all'occhiello in tutto il mondo. Ma davvero pensate che succederà tutto questo? Non voglio crederci. 

Se veramente pensassero al bene dei cittadini, come vanno ripetendo sempre in tutte le occasioni, di fatto poi fregandosene, penserebbero ai temi di cui sopra. Ma che me frega a me, di sapere subito il giorno dopo le elezioni, chi governerà il paese? Ma perché fino ad ora come abbiamo fatto? Non credo sia una priorità assoluta.

Se volevano, di fatto, risparmiare qualche milioncino di euro, lo toglievano il senato, tutti a casa, allora si che poteva essere una manovra condivisibile.

Vogliono togliere il CNEL. Va bene, ma perché non togliete l'IRAP? Una tassa vergognosa che non serve a niente e soffoca le aziende? Chiunque in campagna elettorale, dichiara di toglierla, poi immancabilmente si dimenticano tutti.

Le priorità degli Italiani sono altre, principalmente il lavoro e anziché fare politiche al riguardo, ci fanno lavorare con i voucher, e da adesso anche con i buoni pasto e come le pagano le bollette le famiglie?

Questo non è un governo attento ai bisogni della gente, questo è un governo attento ai bisogni di chi bisogno non ha!

Sono tutte fandonie, create ad arte per mantenersi i loro benefici e le loro poltrone. Non gli credete, diffidate da chi promette, promette e poi...

Quali promesse hanno mantenuto fino ad ora? Fate mente locale e poi fatemelo sapere anche a me, perché non ne ricordo neanche una.

Poi, un ultima considerazione. Se una cosa piace a Verdini, il pluricondannato, sicuramente è una fregatura. Comprereste un'auto usata da quell'uomo? Io NO

Per questi motivi voterò NO.

#ioVotoNo

 

0 Commenti

Olimpiadi? NO GRAZIE!!!

 

 

Che carucci, già si complimentavano l'uno con l'altro.

 

Dice Malagò: le olimpiadi sono un opportunità!

Dice:  non farle è da irresponsabili, perché avere i giochi olimpici a Roma è un vantaggio anche per i cittadini, che si avvantaggeranno delle opere pubbliche che, una volta finiti i giochi, rimarranno ai romani.

Ma perché i lavori per le olimpiadi le ditte le faranno gratis?

Ed invece se vengono fatti al di fuori dei giochi, bisogna pagarli?

Volete dare un contributo allo sport - di cui siete i responsabili - e fare di Roma una città a misura d'uomo? Bene, fateli questi lavori, anche senza olimpiadi. Iniziate a sistemare le scuole, le strade, le fognature, recuperate le periferie, i giardini per i bambini, il centro storico rendetelo ancora più bello, ecc. ecc.

Poi, per venire incontro agli atleti di tutte le discipline, caro Malagò, finisci quello che hai già cominciato, tipo la struttura sportiva di "Calatrava" la "Città dello sport" che Roma non aveva mai avuto e nemmeno si sognava di avere e che, dal 2005, è in totale stato di definitivo abbandono e, sorpresa delle sorprese, Roma non avrà mai. E questa maestosa opera pubblica, sottolineo pubblica, l'hai voluta tu.

Vedi caro Malagò, se lavoravi nel privato, dopo un buco di miliardi di euro (vedi sopra), che hai creato con la tua spocchia e incompetenza, venivi letteralmente cacciato a calci nel culo fuori dall'edificio dove lavoravi e, poi risarcivi il danno con i tuoi soldi. Capito?!?

Invece i soldi non sono tuoi, come non sono del tuo amico e sodale compagno - sempre presente, non si sa come mai - Luca Cordero di Montezemolo, e quindi, non rischiando voi, in prima persona, ma facendoci rischiare noi, in prima persona, vi arrogate il diritto di darci lezioni.

Ora io chiedo a voi: ma come possono pensare, - questi manager con le pezze al culo - che questa dovrebbe essere la volta buona? È come il giocatore d'azzardo, che dopo essersi rovinato al casinò, continua a giocare sperando e credendoci - solo lui - che quella è la volta buona e che risolverà tutti i suoi problemi.

Dai vostri incarichi, super pagati, da questo paese avete sempre e solo preso.

Non avete la cultura dell'essere "riconoscenti" verso gli altri, voi prendete, prendete e basta, Montezemolo ne è l'esempio assoluto, ma come lui ce ne sono tanti. Non siete abituati a sentirvi dire di no, sempre tutti vi hanno detto di si. Vi hanno sempre accontentato, le vostre richieste sempre accolte e adesso è arrivato il momento i fare i conti con chi non ha niente da spartire con nessuno. È arrivato il momento, per voi arrivisti, di fare i conti con persone libere, libere di scegliere, libere di dire: NO GRAZIE!!!

 

#iostoconvirginiaraggi

0 Commenti

 

 

 

Quindi la parola "proseliti" per Salvini un'offesa?!?

Qualcuno molto paziente gliene spieghi il significato, visto che consultare un dizionario potrebbe rappresentare per alcuni una fatica eccessiva!!!!!!!!!!